Passa ai contenuti principali

RECENSIONE #6 - Il mondo dell'altrove, Sabrina Biancu


 
AUTORE: Sabrina Biancu
PREZZO: 10,20€ copertina flessibile
TRAMA
Cinque racconti - in cui fantasia e realtà si mescolano - capaci di trasportare il lettore in un altro mondo, in un luogo magico. Capaci di farlo sognare. Ogni cosa è viva e insegna qualcosa d'importante. E ciascuna storia si trasforma nella tappa di un viaggio in cui si cresce e si matura a fianco di Elia, Rosy, Tea, Pietro, Desideria, André e della stellina Irina.
RECENSIONE

Sabrina Biancu, scrittrice trentaquattrenne, dopo aver pubblicato nel 2009 “Luce azzurra”, torna in libreria con una nuova raccolta: “Il mondo dell’altrove”.

 

Sono da sempre diffidente verso gli scrittori emergenti (perdonami Sabrina, ma è più forte di me) e i racconti.
Pensavo che il libro non mi prendesse abbastanza, e invece, l’ho letto in pochi giorni.

Le cinque storie che compongono questa opera si lasciano leggere facilmente. Speranza, autostima, ricerca della verità, accettazione degli eventi, amore sono alcuni degli elementi che emergono durante la lettura.

L’angelo custode è la costante di ogni vicenda: è presente, infatti, in ogni racconto un “aiutato” e un aiutante, non sempre sotto forma di essere umano.

Ed io qui mi trovo super d’accordo con la scrittrice!

Del resto non sempre veniamo aiutati da qualcuno; succede spesso che, un libro, un film o un evento più o meno significativo per gli altri, riesce ad aprirci gli occhi, più di molte persone.

Voglio spezzare una lancia a favore della casa editrice: la copertina è davvero bella!
Più le case editrici sono piccole e fondate con l’intento di pubblicare libri degni di nota, più piccole cose come la scelta di una copertina non vengono affatto prese sotto gamba. A buon intenditore, poche parole!

A fine lettura mi chiedo sempre: lo consiglierei?

Questa volta alla mia domanda corrisponde un’altra domanda: perché no? Se ti piacciono i racconti senza troppo pretese, perché no? Se ciò vuol dire esaudire i sogni di una persona che ama e sa scrivere, perché non comprarlo e di conseguenza leggerlo?

Commenti

  1. Grazie mille La Cri,
    Per avermi dedicato del tempo, per averlo letto in una manciata di giorni e aver speso queste belle parole! ❤
    Adoro le persone sincere e capisco la diffidenza, ma solo per il fatto che sei arrivata alla fine del libro è molto importante!
    Grazie mille davvero! 😊

    RispondiElimina
  2. Nouuu, non dubitare degli scrittori emergenti! Se ti piacciono le case editrici indipendenti con le copertine stupende passa sul sito di Edizioni La Gru. Sto sempre a sbavarci sopra.
    Comunque, non so se possa farti piacere, ma adoro il tuo blog e ho deciso di nominarti per il Liebster Award. Passa di qua se ti interessa! Ciao! C:
    https://thehatequeen.blogspot.it/2016/05/se-cera-una-cosa-che-non-mi-aspettavo.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farò un salto su Edizioni La Gru! :)
      Grazie per i complimenti e per la nomination... <3
      Passerò sicuramente!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE #11 - L'età dell'innocenza, EDITH WHARTON

Titolo: L'età dell'innocenza Autore: Edith Wharton Casa editrice: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Prima di iniziare a blaterare sull'ultimo libro da me letto, ci tengo a precisare che non sono una critica letteraria. Amo leggere e mi limito a commentare i libri che ho letto in maniera talvolta ironica, tutto qua.

Ma torniamo alla recensione…

DOPPIA RECENSIONE: Slammed (Colleen Hoover) + La regina degli scacchi (Walter Tevis)

L’abbondanza non ha mai fatto carestia, recita un famoso proverbio siculo. Di conseguenza, oggi, doppia recensione! Non vedevate l’ora, eh? Eh lo so, nemmeno io… Chissà dove ho lasciato gli occhiali!
Buffonata a parte, oggi vi voglio veramente parlare di due libri: uno è “La regina degli scacchi” di Walter Tevis, edito da minimum fax e l’altro invece è “Slammed” (in italiano, “Tutto ciò che sappiamo dell’amore”) di Colleen Hoover, edito da Simon and Schuster (Fabbri, per quanto riguarda l’edizione italiana).

RECENSIONE #9 - Gente di Dublino, James Joyce

TITOLO: Gente di Dublino AUTORE: James Joyce 
CASA EDITRICE: Mondadori PREZZO: 7,65€ 
RECENSIONE
Gente di Dublino è una raccolta di racconti, quindici per l’esattezza, scritti da James Joyce dal 1914 al 1917.
Tre anni per scrivere dei racconti e due settimane circa, per me, per inveire amabilmente nei confronti del caro vecchio James.